IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Junior

Youthbowl U13, a vincere è il cuore dei Guelfi

12511992_10208411591547019_1273636562_n

Primo step dello YouthBowl 2015 organizzato da Assofootball. Dopo il sabato sera amaro per la sconfitta rimediata dal Blue Team, i preparativi fervono per vedere all’opera le formazioni più giovani del football italiano per un bowl la cui funzione principale è non tanto la vittoria, ma l’espressione delle potenzialità educative e divertenti del nostro sport.Entrati in campo applauditi da un buon pubblico, considerati orario e temperatura, le squadre partecipanti, Doves Bologna, Guelfi Firenze, Giaguari Torino e Gladiatori Roma si sono divise equamente il campo di gioco, preparato appositamente per permettere lo svolgimento di due partite in contemporanea.

SEMIFINALI

Il primo team ad andare a segno sono i Guelfi Firenze -impegnati contro i Giaguari Torino-  con un’ottima corsa di Diego Ambrosio, che si invola sulla sideline sinistra. Malgrado la giovanissima età, è lampante fin da subito la voglia e l’impegno mostrato in campo da questi ragazzi. Ovviamente, il football Under 13 non ha come obiettivo l’insegnamento della tecnica o della tattica, ma l’indottrinamento allo sport e il gioco di squadra. Non mancano comunque delle belle azioni, uno su tutti Ballarin, molto coraggioso e veloce nel ruolo di runningback nelle fila dei Doves Bologna, autore di ben 2 touchdown nelle prime fasi della semifinale contro i Gladiatori Roma. Queste ed alcuni buoni lanci del QB Aldrovandi portano il risultato sul 20-6 per i bolognesi, mentre dall’altra parte i Guelfi si spingono sul 19-6. Ballarin continua nel suo show personale, mentre i Giaguari sfruttano appieno le ottime potenzialità del loro QB Stefano Cellini, affidandosi al gioco di lancio maggiormente rispetto alle altre squadre. I match rimangono tirati e divertenti, ma a spuntarla e ad aggiudicarsi l’accesso alla finale sono i Doves Bologna e i Guelfi Firenze.

FINALE E FINALINA

Nella sfida tra i Doves e i Guelfi valida per il primo posto si intravede una buona prestazione difensiva da parte di entrambe le formazioni, spezzate però, in un paio di occasioni da Ballarin e Andrea Costanzi. Non vengono però segnati molti TD e il primo tempo si chiude sul 12-7 in favore dei Doves, dopo un paio di tentativi di passaggio non andati a buon fine. Dall’altra parte del campo, nella sfida per la medaglia di bronzo, i Giaguari si impogono per 13 a 0 all’halftime. Al rientro in campo, è Giacomo Aldrovandi a spiccare,con uno splendido TD pass nelle mani di Ballarin per il 18-7 e il primo strappo bolognese. Intanto, a causa di un infortunio viene interrotto il match per il terzo posto, concluso con la vittoria dei Giaguari Torino. Ancora Aldrovandi, questa volta in fase difensiva, aggiorna il box score e porta il risultato sul 24-7. I Guelfi non mollano e, nuovamente con Costanzi si avvicinano al touchdown, chiuso proprio da Costanzi per il TD del 24-13 in favore dei Doves. Nel successivo drive offensivo toscano, è ancora Costanzi a brillare, con una strepitosa ricezione ad una mano portata fino in TD che porta il risultato sul 24-18 che riapre definitivamente il match. Quello che in America si definisce “Momentum” è ora tutto dalla parte viola, che segna con l’azione più spettacolare del match, una piroetta per evitare i placcaggi e segnare di Cosimo Casati. Il risultato è di parità, in attesa della trasformazione, convertita dai Guelfi che si aggiudicano una ormai insperata vittoria.

 

I vincitori, quindi, sono i Guelfi Firenze. Ma la cosa migliore vista ora, è la felicità di tutti i giocatori partecipanti e dei propri genitori, in barba ai pregiudizi. Questo sport è per tutti.  Grandi o piccoli che siano.

 









Ultime News

To Top