IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Interviste

Valerio Bozzarini sulle categorie giovanili in FIDAF e non solo…

valerio bozzarini

Il termine per le iscrizioni alle diverse categorie giovanili organizzate da FIDAF scade il 20 Luglio, siamo andati a chiedere a Valerio Bozzarini, Direttore Tecnico settore giovanile FIDAF e Commissioner dei campionati U16 e U13 di darci le prime indicazioni a riguardo e abbiamo colto l’occasione per fargli qualche domanda sui rumors più “caldi” che si leggono sui social network in questi giorni.

 

Ciao Valerio e grazie di essere di nuovo qui a risponderci, quali saranno le categorie e il relativo format delle giovanili per questo autunno?
Le categorie saranno sempre quelle decise dopo la riforma dei campionati del precedente consiglio federale nell’autunno del 2012. Quindi siamo al terzo campionato giovanile di questa riforma. U19 a 9, U16 a 7 e U13 a 5. I Format dell’U19 e dell’U16 prevedono gironi di andata e ritorno e playoffs. Mentre l’U13 è a Bowl con una finale. Tutto dipende ovviamente dal numero dei team iscritti. Attualmente le previsioni di partecipazione sono 25 team per U19, 12 team per U16 e 7 team per U13.

Quando si avranno gironi e calendari?
Le iscrizioni chiudono il 20 Luglio. In questi giorni sono in attesa dell’approvazione del vademecum per le categorie U16 e U13, da parte del Consiglio Federale. Per quanto riguarda gironi e calendari usciranno dopo la riunione fra me e la Commissione Organizzazione Campionati e Gare rappresentata da Fabio Tortosa che è anche Commissioner U19 . Di solito questo avviene dopo la chiusura delle iscrizioni. Ci incontriamo io e Fabio e “costruiamo” l’intera struttura che va da Ottobre a Dicembre.

Si “sforera” con la fase finale nell’anno solare sucessivo come nell’ultima edizione?
È una cosa possibile. Dipende dal numero di team U19 che si accoppieranno con le U16.

Manca l’U21, immagino sia una precisa scelta, vuoi parlarcene?
L’U21 è sparita con l’approvazione della riforma dei campionati come detto. L’attività giovanile riconosciuta a livello nazionale e internazionale è fino ai 19 anni a tutti i livelli. Ci siamo semplicemente uniformati con IFAF e CONI, con il progetto di far passare l’U19 a 11 il prima possibile. Arduo compito.

Si legge in giro di un torneo U21 a 9 organizzato da un ente esterno a FIDAF, come lo vede FIDAF? Un completamento della propria offerta o un concorrente?
Che io sappia, attualmente non vi è nessun ente esterno alla FIDAF, che organizzi tornei di quella fascia di età, di cui ignoro le annualità e fasce di età. Fondamentali dal punto di vista sanitario e assicurativo. Se anche fosse, non credo sia un’offerta concorrente, U21 non è una categoria giovanile, ma è sempre stato il tentativo in anni passati e in un epoca di football diversa di far avvicinare nuovi atleti che lasciavano altri sport perché scartati, o perché avvicinare età molto basse era pressoché quasi impossibile per via della mancanza di una Federazione riconosciuta dal CONI. Fino a che non vi è stata una reale riforma dei campionati giovanili il reclutamento per il football americano mirava a fasce di età intorno ai 17-18 anni. Ora possiamo già agire dai 6 anni in su con il flag a far avvicinare giovanissimi atleti al Football Americano.

Alla luce del punto sopra, rispondiamo ad una domanda che tanti si pongono sui social, quale sarà l’atteggiamento della FIDAF nei confronti dei propri tesserati che dovessero prendere parte a questo torneo, siano essi singoli atleti o societa sportive?
Posso dire che sarebbe alquanto bizzarro? Ripeto, che io sappia non so se vi sarà un ente esterno alla FIDAF che organizzerà un Torneo giovanile U21. Ma posso dire che affinché esista dovrebbe essere all’interno di un Ente di Promozione Sportiva (EPS), quindi attività amatoriale, soprattutto con una Convenzione Sportiva che la FIDAF concede, essendo federazione riconosciuta dal CONI e sovrana sugli EPS come da leggi sportive. Questo lo potreste tranquillamente constatare sui vari portali online, CONI compreso, dove tante altre Federazioni hanno sottoscritto Convenzioni Sportive con tutti gli EPS per promuovere lo sport secondo i regolamenti federali di appartenenza. Quindi non solo sapremmo di cosa parliamo, ma avremmo anche voce in capitolo sulla regolamentazione e sull’ordinamento di questo Torneo, di cui, ripeto, non ne so nulla. Se fosse un ente esterno privato non riconosciuto dalla FIDAF, e non facente parte di un EPS, da Regolamento Tesseramenti attualmente in vigore un atleta regolarmente tesserato non potrebbe parteciparvi, se lo facesse incorrerebbe in quello che potrebbe essere un giudizio della procura sportiva o del giudice sportivo. Ma su questo ultimo punto vi rimando alla Segreteria Federale che sicuramente potrebbe indirizzarvi meglio su questa eventualità.

Grazie Valerio, spero che le tue risposte permettano di fare un po di chiarezza riguardo a domande che molti si stanno ponendo
Ringrazio IFL MAGAZINE per il lavoro che sta svolgendo, e credo che Rendall Narciso e tutti i suoi collaboratori abbiano coperto un “buco” come nessuno, se non in maniera superficiale per via dei mezzi e del tempo dedicato, sarebbe stato in grado di fare.









Ultime News

To Top