IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Junior

Under 19 Week 4, il riassunto della giornata

under 19

Il campionato di riferimento per la categoria giovanile sta entrando pienamente nel vivo. I giochi nella Under 19 sembrano aperti in tutti i gironi e non sembra esserci un vero padrone, nonostante ci siano ancora più squadre a punteggio pieno.

GIRONE A

Penultima settimana prima dell’inizio della fase ad orologio per il girone lombardo-ligure. Fermi i Rhinos, piuttosto indirizzati verso la seconda posizione, sono i Seamen Milano a far vedere i denti con una bella vittoria in casa degli arcigni Giaguari Torino. Pronti-via e i Marinai sono sul 20-0, da qui provano a svegliarsi anche i piemontesi che segnano due volte, ma subiscono un’altra meta in chiusura di primo tempo. Al ritorno in campo, nuovo TD Seamen e anche l’ultimo del match, concluso sul netto risultato di 14-32.

Nell’altro match del girone, dominio esterno dei Lions Bergamo contro i West Coast Academy. Uno 0-35 che lascia poco spazio di interpretazione, se non che si tratti di due squadre dalle diverse ambizioni. I padroni di casa liguri stanno crescendo, in uno dei gironi più difficili del campionato, mentre i Lions campioni d’Italia lo scorso anno vogliono essere al top, nonostante il rinnovamento quasi totale della squadra.

GIRONE B

Unica partita della settimana ma di sicuro tra le più interessanti. Warriors-Doves, il derby, si conclude con una larga vittoria guerriera per 29-8, ma lo spettacolo è stato molto più interessante di quanto abbia mostrato il risultato. Ottima la prestazione dei ragazzi di coach Mauro Solmi, su tutti Mattia Tattini e Johnatan Cerullo Uyi autori di 2 TD a testa. Per i Doves, in partita per tutta la durata dell’incontro, un’altra buona figura dopo la vittoria sfiorata con i Panthers e alcune individualità di assoluto livello. Per loro però i playoff saranno difficilmente raggiungibili, avendo uno score di 0-3.

GIRONE C

Due partite all’apparenza poco combattute nel girone del Veneto e Trentino. Mentre Saints contro Bengals non è mai stata in discussione, con un perentorio 34-0 che spinge i padovani al secondo posto del girone, quella fra Giants e Redskins (terminata 20-6) ha visto i veronesi combattere a muso duro per tutto l’incontro, non riuscendo però a capitalizzare le occasioni in attacco. L’unico TD infatti è stato segnato nel quarto quarto, quando ormai i giganti erano sul 20-0 e la vittoria compromessa. Bolzano dal canto suo conferma la testa del girone e si avvia al girone di ritorno con i migliori auspici.

GIRONE D

Match d’alta classifica quello tra il sorprendente Tuscany Team e i Dolphins Ancona. A spuntarla sono i marchigiani, bravi a reggere l’urto dopo l’iniziale vantaggio e dominare nel secondo tempo. La prima frazione però ha mostrato due squadre alla pari, con i delfini bravi a sfruttare qualche magagna difensiva toscana, concludendo sul 6-13. E’ il terzo quarto però quello della svolta. Prima il TD dei Dolphins, la pronta risposta dei toscani ed infine ancora Ancona a dilagare fino al 18-33 finale. Sarà tra queste due squadre la sfida per il primo posto del girone.

Prima gioia per la Legio XIII che nel derby contro la Roma Scuola football vince al photofinish 30 a 26. Match anche sospeso nel secondo quarto per un problema all’illuminazione, vede la Legio andare in vantaggio di 14 punti, salvo poi subire il primo TD per il 14-6 che chiude il primo tempo. La partita è tiratissima, ma la Legio riesce sempre a mantenere più di un possesso di distanza fino alla fine, vincendo 30-26.

GIRONE E

Prima storica vittoria per i Navy Seals, squadra barese neofondata, contro i Napoli 82ers per 34-14. Partita mai in discussione, con i baresi anche in grado di avere 20 punti di distacco dagli avversari, che poi manterranno fino alla fine delle ostilità. Complice la sconfitta dei Grizzlies Roma, le opportunità di una incredibile post-season sono ancora vive e dipendono dalle prestazioni nel girone di ritorno

Chiudiamo con il derby romano, che vede ancora una volta i Marines vincenti in casa dei Grizzlies con il risultato di 15-34. E dire che i padroni di casa erano partiti con il piede giusto, andando in vantaggio fino al 9-0 con un TD e un field goal. Da qui però, sale in cattedra il QB Biancolella con due TD pass che ribaltano il risultato. I Grizzlies non ci stanno e con Carbone varcano la linea di meta chiudendo il primo tempo sul 15-12. La difesa celeste decide che è il momento di chiudere i conti e prima Abera recupera un fumble e lo riporta fino in TD, poi è una safety ad allungare il risultato sul 15-20 per i Marines. Non contenti, la D laziale si ripete, con un’altra safety seguita da un altro TD pass di Biancolella per il 15-28 di fine terzo quarto. Annichiliti i Grizzlies, non più in grado di reagire e che subiscono un altro TD difensivo, questa volta di Elisio su intercetto per il 15-34 finale.

under 19

 

 









Ultime News

To Top