IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Junior

Under 16 Week 7, il riassunto della giornata

under 16

Tutto deciso ormai  per la composizione dei playoff del campionato Under 16 con i risultati di questa settimana. Senza dubbio spicca il derby giovanile concluso all’ultimo secondo, ma anche le prestazioni perfette di Warriors e Giaguari e la solita efficienza offensiva delle Aquile Ferrara.

LIONS BERGAMO 6 – 14 GIAGUARI TORINO

Testa-coda del girone A tra due squadre con score diametralmente opposti. Match dominato dalle difese, con i Giaguari che sfruttano l’occasione per schierare quanti più giocatori possibile del roster. Sono proprio i torinesi però a mettere la testa avanti nel primo quarto, non riuscendo però a convertire la trasformazione. Lo 0-6 si trascina fino alla fine del terzo quarto, dove i Lions riescono a pareggiare il risultato sul 6-6. I Giaguari non possono permettersi però di perdere questo match, nonostante non influisca sul primo posto, per una questione di Seed ai playoff. Riescono a tornare in vantaggio, convertendo da due punti, e fermano tutte le offensive bergamasche fino al 6-14 finale.

RHINOS MILANO 36 – 34 SEAMEN MILANO

Match tiratissimo così come quello under 19 della scorsa settimana, con risultato finale inverso. Partono bene i marinai, che segnano il primo TD, per poi essere raggiunti da Riccardo Guillet per l’8-6 che vale il sorpasso. Ancora Guillet a segnare, ma i Seamen reagiscono in chiusura di primo quarto per il 16-12. Il secondo quarto è tutto di stampo blue navy, con il sorpasso mantenuto fino all’halftime. Al ritorno in campo, è un monologo Seamen. Ben 2 segnature sembrano mettere in ghiaccio la vittoria per i ragazzi di coach Marco Polizzi, che forse tirano i remi in barca troppo presto. L’asse Raven-to-Guillet è devastante e riesce a mettere in cantiere ben 3 TD, di cui due trasformati, l’ultimo proprio da Guillet per il 36-34 definitivo che consegna una vittoria insperata ai Rhinos e condanna i Seamen al terzo posto, fuori dalla zona playoff.

WARRIORS BOLOGNA 32 – 6 LEGIO XIII ROMA

Tra i maggiori favoriti al successo finale di questo campionato under 16, oltre ai Giaguari, ci sono i Warriors Bologna. Anche in questo scontro con la romana Legio i bolognesi non fanno prigionieri, mettendo immediatamente in chiaro le proprie intenzioni di vittoria finale e concedendo pochissimo agli avversari. Tranne per un TD isolato nel secondo quarto infatti, i Warriors conducono l’incontro costantemente con 16 punti per tempo, 2 derivanti anche da una splendida safety. Per i bolognesi ora l’ultimo ininfluente impegno e poi sarà tempo di playoff.

DAEMONS MARTESANA 12 – 22 SKORPIONS VARESE

Buona prestazione dei Daemons, che nonostante la sconfitta dimostrano una buona crescita seppure con un roster veramente ridotto. Per gli Skorpions invece un’altra buona dimostrazione delle capacità, anche se in questo match si è vista forse qualche disattenzione di troppo. Dopo essere passati a condurre per 0-16, Varese ha diminuito l’intensità, subendo il primo TD dei demoni. Nel terzo quarto riescono però a serrare i ranghi, nonostante nessun punto segnato. TD che arriverà però nel quarto quarto, dove anche i Daemons riusciranno a ripetersi. 12-22 finale, buona prestazione dei Daemons, promossi con riserva gli Skorpions, che devono tornare alla concentrazione di un tempo per non rischiare di mandare a monte una stagione fin qui strepitosa.

AQUILE FERRARA 50 – 26 GIANTS BOLZANO

Spettacolo garantito quando le Aquile scendono in campo. Ma se nel match di andata lo score era stato tirato, questa volta le Aquile compiono un grosso passo avanti difensivo, che permette ad uno dei team offensivamente più in forma di gestire il risultato continuando a mettere punti sul tabellone. Ferrara parte subito forte con l’accelleratore, sfruttando le potenzialità di Golfieri, Maccagnani e Ferrari autori di un 1 TD a testa nel solo primo quarto. Nel secondo quarto le Aquile hanno il solito calo che ne ha caratterizzato la stagione, subiscono due TD, ma sono bravi a ritornare in carreggiata e chiudere il primo tempo sul 30-16. I giganti non ci stanno, provano in tutti i modi a tornare in partita e ci riescono, con due TD che mettono veramente paura agli estensi sul 30-26. Forse, però, le lezioni contro gli Skorpions sono servite e da quel momento Bolzano esce dal match. Le Aquile mettono a referto altri 20 punti, senza subirne, e vanno a meritarsi il secondo posto nel girone chiudendo l’incontro sul 50-26.

under 16









Ultime News

To Top