IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
FUNBLE...@Asylum

Un italiano al College? FuNble vi “impara” la NCAA

Paura e delirio al Vigorelli

Vi abbiamo raccontato del nostro connazionale Lorenzo D’Angelo che si sparerà il campionato NCAA nelle file di Coastal Carolina in questo articolo, e magari vi è venuta voglia di seguire lui e il suo campionato… Bene, amici, avete un problema.

Il campionato, ammesso sia possibile chiamarlo così, en si dabel ei (en si ei ei lo dicono gli sfigati) è un casino allucinante! Ma niente paura, noi di FuNble siamo qui a impararvi come funziona:

Per prima cosa ci sono un pacco di squadre divise in conference, division, gironi e raggruppamenti più o meno alla cazzo. Alcune si sono svegliate tardi e non fanno parte di nessuna conference, division, girone, poule o raggruppamenti perchè i posti erano già occupati. Pero giocano lo stesso contro le altre che non ci è suonata la sveglia in tempo oppure anche contro le squadre delle varie conference, division, girone, poule o raggruppamenti secondo criteri stabiliti altrettanto alla cazzo.

Alla fine della stagione regolare di 12 partite (che cosa abbia di regolare visto che i calendari sembrano pure quelli fatti alla cazzo) alcune squadre ne incontrano alcune altre per stabilire chi ha vinto la conference, division, girone, poule o raggruppamento. Altre no ma vengono dichiarate campioni della loro conference, division, girone, poule o raggruppamento lo stesso sulla base di arcani criteri che potremmo definire alla cazzo e che in realtà comprendono solo Massimo Foglio, Giovanni Ganci e un paio d’altri.

Adesso viene il bello… A questo punto si decide quali squadre parteciperanno ai Bowls.

Per fare ciò vengono stilato un certo numero di rating basti sui criteri più astrusi. (Fate conto che il più semplice è il Sauceda…). Poi si fa la media ponderata dei medesimi, se ne estrae la radice cubica, si eleva il tutto ad una funzione frattale, si interrogano gli aruspici, si osservano i fondi del caffè (che è un casino visto che il brodino che gli americani chiamano caffè non ha fondo), si effettuano sacrifici agli dei dell’Olimpo, si manda qualcuno a interpellare la Sibilla Cumana ed infine, un po’ alla cazzo, si decide quali 4 squadre partecipano alla 2 partite che qualificheranno le vincenti alla partita che elegge il Campione Nazionale, e che si chiama BCS Bowl o qualcosa di simile.

Per tutte le altre ci sono una sfilza di Bowl che se tu perdi il BCS sei una cacca ma se non ci arrivi neanche e vinci il Vattelapescabowl di Fourth Oggiaros te la tiri con gli amici e fai il grosso con le cheerleaders per tutto il resto della tua vita.

Adesso avete capito?









Ultime News

To Top