IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division III

Playoff Terza Divisione, semifinali di conference

terza divisione conference semifinali player of the week

AND SWEET HOME AGAIN

Anche il turno di domenica, le semifinali di Conference, hanno confermato un trend importante, quello del homefield advantage. Sarà l’aria di casa, il lungo viaggio di chi arriva da lontano, la tifoseria scalmanata al punto giusto o semplicemente l’abitudine al campo, ma chi gioca in casa vince, da due turni, infatti, il “2” è sparito dalle opzioni praticabili lasciandoci solo con l’1X, anzi, manco quello.

Sentinels Isonzo – Thunders Trento 12-7

Partita ad altissimo voltaggio, sia per la posta in gioco che per un finale infarcito di proteste nei confronti della crew arbitrale. Partita dominata dalle difese, field goals bloccati, intercetti, e proprio da un quasi intercetto nasce la prima rocambolesca segnatura con Scarpolini che si tuffa a raccogliere una palla, rimbalzata dalle mani di un compagno e di un cornerback trentino, direttamente in end zone. Al rientro dall’intervallo i Thunders ritornano la palla molto profonda nel campo gialloverde e dopo un paio di discussioni animate con i ref riescono a piazzare una corsa da 4 yards che supera la goal line e passano in vantaggio 7-6. La partita scorre lenta tra una martellata e l’altra fino all’ultimo periodo di gioco quando una trick formation con Arduini da ricevitore e Corrado in posizione di ricevere uno snap diretto per una wildcat sortisce l’effetto voluto con Agostinis che si ritrova solo soletto a ricevere il lob di Corrado ed inchiodare la partita sul 12-7 finale, con le vibranti proteste di Trento che riguardano questa azione che a loro modo di vedere era viziata da un lancio oltre la Los e da due ineleggibili a fondo campo. Ma al fischio finale la vittoria era degli isontini quindi saranno loro ad ospitare tra le mura amiche la finale di conference per un risultato, quello maturato fin’ora, che riscrive la storia della franchigia. Mentre gli uomini di Mario Vincenzo escono dalla competizione a testa altissima con la consapevolezza di essere una delle squadre migliori in lizza e con la convinzione di riprovarci l’anno prossimo.

Steelers Terni – Eagles Salerno 43-16

Il caldo di questi giorni deve aver ammorbidito la lega d’acciaio di cui sono fatti i gialloneri, tanto che gli Eagles oltre a rintuzzare molte delle offensive umbre con una difesa aggressiva riescono a varcare la soglia del paradiso ben due volte e a chiudere in vantaggio di un punto il primo tempo, ma l’inoltrarsi della sera rinsalda i metallici e con una prestazione dal rating AAA (Arcangeli, Almeida e Amato) nel secondo tempo rimette a posto i conti e non concede più nulla ai pur bravi salernitani tagliando il traguardo in più di una occasione e fissando il punteggio sul 43-16 finale. Se dovevano regalare un tempo di gioco a qualcuno hanno fatto bene, gli Steelers, a regalare il primo tempo agli Eagles perché i prossimi a presentarsi nel “Calderone” di Narni quando ricevono regali non si fanno problemi ad approfittarsene, insomma, tu gli dai un dito e loro si prendono la partita, quindi… occhio.
Infine un plauso va fatto agli Eagles Salerno di Ciro D’Amato che in pochissimo tempo sono risaliti ad altezze che gli competono sia per il blasone che per il nickname della franchigia. Ottimo lavoro.

Sharks Palermo – Predatori GDT 49-7

Ed eccoli i prossimi, i prescelti, i campioni in carica. I ragazzi di coach Fonti annichiliscono l’attacco degli arancioni sfruttandone le debolezze difensive, e strappandogli il controllo dell’orologio ne dominano entrambi gli aspetti stravincendo una partita che avrebbe dovuto essere equilibrata e che invece si risolve in pochissimo tempo. Certo il dubbio che i siciliani abbiano offerto arancini e cannoli a Ravera e company appena atterrati sull’isola per appesantirli irrimediabilmente è forte ma per ora è solo un’ipotesi che non trova riscontri se non nella bilancia dei ragazzi di Chiavari. Poco da raccontare della partita ancora una volta dominata dalla sapienza tattica dei palermitani con i 25 liguri in balia di onde troppo alte per riuscire a mantenere la rotta. Non si può peró scrivere un ultimo recap dei Predatori senza ammirarne lo splendido gioco offensivo messo in mostra con la speranza che la scelta di esteriorizzare un football, un po stantio nello stivale, possa trovare seguito anche in altre squadre.

Hurricanes Vicenza – Lancieri Novara 37-23

Sembra strano che un team di Vicenza debba recarsi a Redipuglia sulla strada per… Vicenza… ma in effetti è così.
Agli Hurricanes non è venuto il braccino, anzi, sono partiti subito forti recuperando il td subito a freddo e chiudendo il primo quarto già in vantaggio di una segnatura con Berriosfegueroa (che da oggi chiameremo Berry per comodità) che con due corse prepotenti risponde a Yeboah, e nel secondo allungano con Veluscek e Tacchini che rispondono a Quenum che li aveva di nuovo avvicinati. Nel secondo tempo la terza segnatura di Berry e il touchdown di Zanforlini dall’altro lato fissano il punteggio sul 37-23 con la difesa vicentina ancora sugli scudi per aver limitato uno degli attacchi più prolifici della terza divisione. E così i vicentini hanno di fronte una andata e ritorno dal Friuli che ci dirà se finalmente potranno giustamente fregiarsi del titolo onorifico di “padroni di casa” del ninebowl, ah, e, oh si, anche di quello di campioni della North, anche se, c’è da scommetterci, l’occhio lungo delle sentinelle li ha già inquadrati.
Cosa dire dei Lancieri e della loro splendida stagione d’esordio nel campionato di terza? Congratulazioni vivissime ai piemontesi che si staranno un po mangiando le mani per via di quell’unica sconfitta subita in regular season senza la quale avrebbero certamente evitato la trasferta a Vicenza, ma il football è così.

Tutto é fatidico.

A presto per le preview delle finali di Conference:

NORTH
SENTINELS ISONZO – HURRICANES VICENZA

SOUTH
STEELERS TERNI – SHARKS PALERMO

Road to Nine Bowl (clicca per ingrandire)

Playoff-3D-2017-03

Articolo a cura di Marc Taccone









Ultime News

To Top