IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division II

Seconda Divisione, il riassunto della settima giornata

seconda divisione, silverbowl

La settima della seconda divisione è giornata che vede molti larghi punteggi e un paio di gare tirate, all’insegna però della conferma dei rapporti di forza finora instauratisi.

Mad Bulls Barletta 0 – 42 Warriors Bologna

I Warriors sono corsari a Barletta e fanno percorso netto (5-0) finora. La gara si apre con i due drive realizzati da Berezan, che poi triplica. Si uniscono poi Nadalini, Parlangeli e Zanetti, mentre la difesa regge senza spasmi. Finalmente una buona prestazione dell’offense bolognese, che aveva sempre un po’ stentato nelle precedenti apparizioni. Strepitosa ancora la difesa, che ha subito 17 in tutto in queste prime 5 partite.

BlackBills Rivoli 46 – 0 Storms Pisa

Larga vittoria di Rivoli, che supera agilmente gli Storms. Apre Petrone nelle prime battute, poi allo score si iscrivono Testa e Zucco, quest’ultimo con un punt return. Il gap poi si amplia grazie alle segnature di Petrone, Moumine e Saglia. Prova di forza dei BlackBills, probabilmente il team più in forma del campionato, che stanno spazzando via ogni avversario che si trovi sulla loro strada.

Chiefs Ravenna 29 – 0 Skorpions Varese

Ravenna riscatta l’ultima prestazione negativa a Cernusco sul Naviglio e, sempre contro una lombarda, danno ottima prova di sé. Dà il via la qb sneak di Malta e, mentre la difesa romagnola regge il colpo, l’offensiva preme. Arrivano altre realizzazioni da parte dei padroni di casa: doppietta di Malta, Favi su intercetto e infine Incensi. I Chiefs, ora a 2 vittorie, provano a riaprire il discorso playoff in vista degli incontri con le bolognesi, malgrado il compito sia aurdo.

Gorillas Varese 7 – 43 Barbari Roma Nord

Netto successo dei Barbari, che in terra varesina si confermano compagine ambiziosa e pericolosa. Lancio di D’Ottavi per Ticenghi e i capitolini passano subito avanti. Di Giorgio fa il secondo touchdown dell’incontro e scrive 14-0 sul tabellone, mentre i Gorillas accorciano con Ferrari. Potrebbe essere un segnale, sarà il punto della bandiera. Perché Di Giorgio è in trance agonistica ed entra altre quattro volte in end zone, inframezzate dalle due ricezioni di Paparelli.

Ravens Imola 19 – 35 Hogs Reggio Emilia

I Ravens reggono il colpo contro gli Hogs, ma nonostante la prestazione positiva anche questa volta non si sbloccano in classifica. E dire che era iniziata nel migliore dei modi, per i padroni di casa: fumble di Fiorillo, corsa di Cannata e immediato vantaggio. Che dura poco, però: Buriani segna, gioco da due punti a
bersaglio e 8-7 per gli ospiti, i quali a fine quarto muovono ancora il tabellone con De Cicco. I Ravens non mollano e si rifanno sotto con Cattabriga, a cui poco dopo replica Callegati. Nel secondo tempo, i reggiani si scuotono e mettono il turbo con Buriani e Callegati nell’ordine. Touchdown finale imolese di Raffini, che però non riapre la gara.

Gladiatori Roma 21 – 22 Bengals Brescia

Seconda vittoria di fila per i Bengals, che nella sfida contro i Gladiatori escono vincitori malgrado l’inizio con un touchdwon subito. La safety romana dà due punti che alla fine si riveleranno fondamentali, mentre Viviani segna e porta i suoi avanti 8-7. Rapida riscossa di Roma che segna con Yustman ma non trasforma, mentre la corsa di Tinti conferisce nuovo scarto ai Bengals. Il pass di Mingoli per Sensi, e la successiva conversione di Pratesi, dice 21-15 per i giallorossi, ma è Viviani a chiudere definitivamente la contesa in favore dei Bengals.

Hammers Monza 12 – 9 Saints Padova

Sfida a basso punteggio in Brianza, dove i padroni di casa acquisiscono subito un doppio vantaggio. Saints diminuiscono le distanze prima con Garofalo e poi con una safety, ma da lì non segna più nessuno e gli Hammers portano a casa la seconda vittoria. Ottima vittoria per gli Hammers in totale striscia positiva di prestazioni e risultati. Brutto stop invece per i Saints, che dopo i buoni segnali di inizio stagione stanno perdendo qualche colpo e, soprattutto, punti in classifica.

Articolo a cura di Luigi Ercolani









Ultime News

To Top