IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division II

Seconda Divisione, il riassunto della seconda giornata

seconda divisione, silverbowl

Seconda giornata del campionato di Seconda Divisione con otto partite in programma.

Barbari Roma Nord 10 – 17 Gladiatori Roma

La stracittadina della capitale. Il botta e risposta è immediato: Alivernini per gli ospiti segna ma replica Di Giorgio. Per i Gladiatori, Mingoli successivamente innesca Pratesi (22 yard corse) ed è touchdown, seguito dal field goal di Pietragalla. Di Giorgio ricuce ancora il gap ma non è sufficiente, vincono i giallorossi.

Mad Bulls Barletta 7 – 20 Elephants Catania

Buono l’esordio degli Elephants che espugnano Barletta. L’inizio è subito pimpante con due field goal, ma corsa e del qb e successiva trasformazione portano in vantaggio i padroni di casa. Sarà però la loro unica realizzazione. Il motore dei siciliani gira con Corsaro, il regista, che con due passaggi, prima a Strano e poi a Caruso, fa sì che la sua squadra torni avanti. Soddisfatto del lavoro difensivo, a fine gara, l’head coach e offensive coordinator Renato Gargiulo, già proiettato alla partita casalinga contro i Gladiatori.

seconda giornata seconda divisione

Hogs Reggio Emilia 40 – 6 Red Jackets Sarzana

Reggio Emilia si impone nettamente alla sua prima uscita stagionale. L’ambizioso team emiliano fa il vuoto già nel primo tempo, con Fiorillo e Di Cicco a cantare e portare la croce. Buriani e Sabbioni chiudono la pratica nella ripresa.

GIRONE-B-2

Braves Bologna 37 – 0 Ravens Imola

I Braves Bologna confermano la buona prova della Week 1 superando sul proprio campo i Ravens Imola. Ad aprire la gara è il touchdown su ritorno di LoBiondo, poi chi sale sugli scudi è sicuramente Ventriglia. Il quarterback dei padroni di casa serve Amidei e due volte Ferri per un risultato che non lascia spazio a dubbi sul valore della squadra grigio-granata. Giacco nel finale cesella la prestazione, e questo punto la testa è già al big match contro i Warriors.

Warriors Bologna 43 – 7 Chiefs Ravenna

Nella presentazione in settimana il quality coach dei Warriors Bologna, Giorgio Longhi, aveva affermato che il primo compito dello staff tecnico biancoblù in questo campionato sarebbe stato quello di incanalare le qualità dei giocatori per farli rendere al meglio. Compito eseguito mirabilmente, se è vero che la gara dell’Alfheim Field è iniziata e finita sotto il segno della Bologna guerriera. Il parziale è 20-0 già all’intervallo, con le realizzazioni di Capogrosso, Parlangeli e Berezan, il quale nel secondo tempo si scatena e segna tre touchdown di fila. Zanetti trasforma in tutto cinque volte, Ravenna mette la sua firma sulla gara ma la differenza è comunque netta.

GIRONE-C-2

Saints Padova 20 – 6 Knights Sant’Agata

Padova si impone contro i Knights di Sant’Agata, al secondo stop di fila. La gara è in equilibrio fino alla ripresa, quando i Saints vanno avanti 7-0. Breggiè poi distanzia ulteriormente le due squadre tramite un touchdown (ma senza trasformazione), mentre la seconda segnatura è firmata Petrolati. Turrini segna un su ritorno da kickoff. Nel complesso i biancorossi hanno convinto, mentre i Knights paiono ancora in fase di rodaggio.

GIRONE-D-2

Bengals Brescia 24 – 8 Daemons Martesana

Il derby lombardo regala un sorriso a Brescia, che vince tra le mura amiche contro Martesana. I Bengals scavano un solco già nel primo tempo con Cristiano, Franchi e Gaggiotti rispettivamente. I Daemons rintuzzano il gap con Mondin, ma i bresciani amministrano e il touchdown finale di Viviani chiude definitivamente l’incontro.

Hammers Monza Brianza 0 – 21 BlackBills Rivoli

Le grandi aspirazioni di Rivoli si traducono nella vittoria sul campo degli Hammers, dopo il +30 della scorsa settimana contro Brescia, nel ricordo del compagno Federico Mighetto, tragicamente scomparso nella valanga in Valle d’Aosta. La gara prende la piega ospite nel primo tempo, che si conclude 0-7, mentre le altre due segnature arrivano nella ripresa.

GIRONE-E-2

Articolo a cura di Luigi Ercolani









Ultime News

To Top