IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division II

Seconda Divisione, BlackBills e Hogs per il SilverBowl

seconda divisione, silverbowl

Non ci stancheremo mai di ripeterci. Questo campionato di Seconda Divisione 2017 è stato tra i migliori che il football italiano ricordi.
In finale, manco a dirlo, ci vanno due squadre imbattute del torneo, ma non azzardatevi a pensare che il loro percorso sia stato facile.

In previsione dell’ultimo atto che vedrà luogo Domenica alle ore 16.00 allo Stadio Menti di Vicenza, andiamo ad analizzare i passaggi che hanno spinto Hogs Reggio Emilia e BlackBills Rivoli al grande ballo.

HOGS REGGIO EMILIA

Di certo il ritorno dell’amato head coach e defensive coordinator Daniele Rossi ha dato nuova linfa agli Emiliani che, seppure sempre tra i protagonisti della seconda divisione, erano apparsi in leggera flessione di risultati sia nelle senior sia nelle giovanili.
Passata indenne la regular season, con quasi 40 punti di media segnati a fronte di un massimo di 19 subiti (in una partita rivedibile contro i Ravens Imola), i maiali hanno dovuto sudare le famose sette camice non appena entrati in offseason.

Già dal primo incontro ai quarti di finali infatti, vincere non è stata più una passeggiata di salute. Contro i Blue Storms, complice anche il coraggio e l’intraprendenza dei bustocchi, Reggio ha faticato sopratutto nelle prime battute, riuscendo a portare a casa l’incontro grazie allo strappo avvenuto tra secondo e terzo quarto.

In Semifinale in terra bolognese, invece, è stata l’apoteosi delle sfide tattiche. Due attacchi conosciuti ottimamente da entrambe le formazioni e due difese controllate da due generali molto simili. L’incontro che ne è scaturito è stato epico, con gli Hogs sempre in vantaggio sui Warriors, ma con i bolognesi che fino all’ultimo hanno fatto pensare che la rimonta fosse tutto fuorchè impossibile. Un premio quindi per Reggio Emilia, che con un match dai grandi attributi ha portato a casa l’ennesima finale

BLACKBILLS RIVOLI

Soddisfacente unione di due ottime realtà del football piemontese, i Blacks Rivoli e i Bills Cavallermaggiore, i BlackBills hanno da subito messo in chiaro le loro intenzioni, partendo come i favoriti della prima metà della stagione.

Partiti fortissimo, hanno trovato avversari agguerriti già dalla fase a gironi. Bengals ed Hammers infatti hanno fatto di tutto per riuscire a togliere lo zero dalla casella delle sconfitte di Rivoli, senza però riuscirci a volte per poco. Nonostante le vittorie consecutive, il coaching staff guidato dall’ex TE NFL Jeremy Brigham ha dovuto affrontare una sfida ardua ed inaspettata. Il QB Elia Giachino, autore dell’ennesima grande stagione, ha subito un infortunio al “braccio che lancia” costringendolo ad un periodo ai box forzato.

Il rendimento offensivo, in questo frangente, è ovviamente calato. Ma quando il lavoro è impostato bene, è più semplice surclassare le avversità. Ecco perchè, dopo una vittoria risicata all’ultimo secondo contro la rivelazione Vipers Modena, i BlackBills hanno trovato il modo per sovvertire i pronostici e battere i Mastini. Proprio i veronesi, visti come i più “in palla” nella fase finale della stagione, hanno dovuto subire la violenza di Zucco e Giachino (tornato in ottima forma) e abbandonare le velleità di finale.

IL PRONOSTICO

Questa stagione, se ce ne fosse stato bisogno, ha aumentato a dismisura l’impossibilità di fornire pronostici certi. La ricchezza di colpi di scena, di debacle inaspettate e vittorie al fotofinish hanno rimepito i cuori dei tifosi in attesa di questo SilverBowl. Ma, ahimè, il “lavoro è lavoro”.

Gli Hos Reggio Emilia proveranno ad imporsi sopratutto difensivamente. Coach Rossi è in grado di preparare le partite come pochi altri in Italia, suo il compito di immaginare le strategie per fermare l’esplosivo attacco piemontese. E intanto, sperare che la tanto amata Wing-T crei grattacapi come suo solito.

I Blackbills arrivano forti dei favori del pronostico, con un Giachino in stato di grazia e la presenza di alcuni veterani abituati a questi genere di palcoscenici. Il loro obiettivo sarà evitare che l’attacco reggiano possa controllare continuativamente l’ovale, mettendo punti sul tabellone il prima possibile per costringere gli Hogs a situazioni d’urgenza, in cui non si sono mai trovati per tutta la stagione.

Comunque vada, sarà la degna conclusione di un campionato meraviglioso. Che vorremmo vedere concludersi come ci si aspetta.

Con la vincente a festeggiare ed iniziare ad assaporare la promozione in Prima Divisione.

Noi saremo lì a commentarla, in diretta su Fidaf TV e con Overtime, condotto da Luca Correnti, Marc Taccone e Andrea Mirenda.

Buona finale a tutti! Rock & Roll!









Ultime News

To Top