IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division I

Prima Divisione, l’analisi delle statistiche al giro di boa

prima divisione italianbowl

E in un battibaleno, senza che ce fossimo accorti siamo arrivati al giro di boa di questo campionato di Prima Divisione. In questo weekend condito dal cibo e dal riposo, vogliamo analizzare l’andamento della stagione attraverso le statistiche, studiandone i numeri delle prime cinque giornate.

STATISTICHE DEI TEAM

Un novizio esordirebbe con un: “Ma non è cambiato nulla dallo scorso anno! Le due finaliste dell’ItalianBowl sono ancora la davanti!”. Rhinos Milano e Giants Bolzano condividono infatti la prima posizione della regular season a punteggio pieno, con lo stesso numero di vittorie e un netto zero nel reparto sconfitte. Percorso diverso dei due team però, perchè i ragazzi di coach D’Ascenzo hanno già giocato due dei tre maggiori scontri diretti, uscendone sempre vincitori.

Ed è per questo che troviamo i Panthers Parma e i Seamen Milano in terza e quarta posizione, così distanti come filosofia, ma con una cosa in comune..i Rhinos.

Ma come hanno costruito la posizione le due capoliste? Questa semplice tabella vi darà una chiara idea:

stats rhinos giants

Impressionante la performance sul gioco a terra dei milanesi nero-arancio, capaci di correre per ben 962 yards in 4 partite. Anche se il numero incredibile sono quelle concesse in questa fase di gioco, solo 138 yards, con una spaventosa media di 34,5 a partita (avendo già incontrato Seamen, Panthers e Giaguari, le migliori sulle rush). Diversa la situazione sui passaggi, dove sono i Giants e i Guelfi Firenze a comandare in entrambi i fronti del campo e nella efficiency delle proprie scelte.

Speciale menzione per il team “più cattivo”. Sono infatti i Seamen Milano al top in questa speciale categoria, avendo collezionato la bellezza di 49 flag, per un totale di 429 yards di fallo. Circa quattro campi da gioco.

STATISTICHE INDIVIDUALI

Nessuna discussione su chi domini sul fronte yard corse anche fra i giocatori. Nonostante Lou Cotrone abbia portato lo sferoide per 524 yard, TJ Pryor lo tallona a quota 456 ma con un terzo dei tentativi. Ancora rinoceronti in questa classifica, con Ervis Cira al terzo posto e Giacomo Querzola al settimo.

A livello puramente statistico, i Guelfi Firenze sono i più prolifici sull’asse Printz-Vannucci, nonostante non siano riusciti a trasportarsi la squadra viola, ancora ferma a zero vittorie. Subito dietro, troviamo ancora gli import dei Giants Bolzano con Willingham e il suo top WR Bonacci.

In difesa, oltre ai soliti americani nelle prime posizioni sui placcaggi, troviamo due assoluti protagonisti del Blue Team. Il primo è Alex Ferrari, con la sua media di 7 tackle a partita, mentre Lorenzo Dalle Piagge sta dominando la classifica dei sack. I suoi 6,5 placcaggi sul quarterback nelle sole 5 gare sono simbolo di una resa straordinaria del giovane classe ’93, sempre più dominante dalla linea di scrimmage.

Quando poi l’ovale veleggia in aria, i migliori protettori della endzone sono due giocatori molto giovani e molto simili per caratteristiche e agonismo. Oltre a Giuseppe Della Vecchia, che sta viaggiando a ritmi forsennati anche rispetto ad un ottimo 2016, va menzionato Lorenzo Scaperrotta dei Marines Lazio. Non c’è gara invece sugli intercetti. I 3 pick six dell’import dei Seamen Milano Paul Morant, spettacolari e dimostrativi di una forza fisica incredibile, gettano ombra su gli altri atleti, anche se Malvezzi dei Lions è sempre autore di ottime coperture, premiate con 3 intercetti.

Gli special team sono il punto di forza dei top-team, ma non solo. Tra i migliori kicker troviamo ancora un derby, tra il Della Vecchia già visto in precedenza e il WR dei marinai milanesi Stefano Di Tunisi, che impediscono buona parte dei ritorni grazie ai touchback. Perchè è così importante? Ve lo spiegano le frecce Silot Pajan (purtroppo infortunato) e Bemmo Pogo, rispettivamente dei Grizzlies Roma e Guelfi Firenze, gli unici in grado di riportare fino in TD un calcio.

E ORA?

Di ciò che succederà una volta riprese le ostilità abbiamo una sola certezza. Il ponte del 25 Aprile verrà vissuto con una sola squadra capolista, dopo lo scontro diretto tra Giants Bolzano e Rhinos Milano. Vedremo chi riuscirà a spuntarla, mentre anche tutte le altre posizioni si stanno definendo. Ma le statistiche, come i record, sono fatte per essere smentite.

L’appuntamento è per la fine della regular season, per l’analisi delle statistiche definitive!









Ultime News

To Top