IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Paskedina

La Paskedina, Bowl Under 16 e 19

paskedina Bowl wild card pronostici U19 U16 Week 5 under prima semifinali

Ladies and gentlemen (non troppi ma sono sicuro ce ne siano ancora nel nostro football) siamo arrivati alla fine.
Ultimo appuntamento stagionale con i pronostici dei campionati under 16 e 19, quello che riguarda le due finali di categoria.

L’ultima volta, sembra l’anno scorso, era per le semifinali, 4 su 4 e primo en plein stagionale. I pronostici sono stati rispettati quasi nel dettaglio se non fosse per una Skorpions-Rhinos di U16 molto più tirata di quanto avessi previsto.

Dunque questo week end a Firenze si tirano le somme della stagione junior fidaf 2016.

Vediamo nel dettaglio le due partite.

SKORPIONS-GIAGUARI

Due squadre con un percorso simile, fato di attacchi potenti e una stagione, fino ad oggi, perfetta.
Guardando alla stagione nel complesso, tra i due gironi quello dei torinesi sembrava un po’ più impegnativo, avendo espresso due semifinaliste, ma anche quello degli Skorpions aveva team interessanti, Aquile Ferrara su tutti.

Dal punto di vista delle statistiche, gli attacchi sono entrambi al top del campionato, ma con una sostanziale differenza, gli Skorpions sono sbilanciati sulle corse, i Giaguari molto più equilibrati. Varese ha in Brovelli il miglior runningback della under 16, mai Giaguari rispondono con il trio meraviglia Dalmasso (segnatevelo questo nome) Salsa, Peiroleri, insomma vedo meglio i gialloneri, per cui…GIAGUARI DI 10-14.

SEAMEN-PANTHERS

Ancora tu??
Eh si, Seamen-Panthers è una sfida tradizionale, quasi infinta, tra junior e senior, che va avanti da anni.
Il fatto poi che le due squadre siano, a livello senior, tra le migliori dell’ultimo decennio apre il campo a molti ragionamenti.
Si parla tanto di società di IFL che vincono grazie a budget cospicui, ed è vero, ma, da sempre, le società vincenti hanno anche vivai vincenti, è un fatto e va riconosciuto.
Tornando alla partita, gara equilibratissima con 2 QB interessantissimi, Baidal e Rossi (segnare, segnare!), due squadre complete e profonde, con tanti ragazzi già molto esperti.
Milano ha avuto un percorso più netto, ma anche Parma ha lasciato dietro di se solo rovine.

Statistiche alla mano i team si equivalgono come attacco, con Milano più equilibrata e Parma più pass-oriented, difese invece praticamente alla pari.
Milano ha dalla sua che oltre a Baidal può contare sul miglior RB del Campionato, Nuzzi, mentre Rossi può scegliere tra ottimi ricevitori, Alinovi su tutti.
Insomma gli attacchi potrebbero ribattere colpo su colpo e la partita credo sarà davvero bella, spettacolare, combattuta, tesa.
Cosa potrebbe fare la differenza?
Secondo me un aspetto che, seppur poco considerato e senza possibilità di verifica, ha fatto la differenza: l’attitudine e l’abitudine agli avversari.
Milano ha avuto un girone di ferro, Parma meno, anche se ha incontrato e battuto ottimi team nei playoff.
Ripeto, credo che la partita sarà combattuta e spettacolare, ma alla fine devo dare un pronostico e allora….SEAMEN di 7-10.

Si conclude quindi la prima stagione dei pronostici, con un onorevole 80% di risultati corretti.
Un grazie alla reazione di IFL magazine per avermi concesso questo spazio e per la gentilezza, su tutti Simone Mingoli e Giovanni Ganci, ma anche Andrea Ghezzi, Mire….Mire! e la fotografa Lorenza Morbidoni.

Lascio con i miei complimenti ai Guelfi Firenze, campioni Under 13 e alle Aquile Ferrara seconde classificate.

Dobbiamo ricordare tutti che in campo ci sono ragazzi, che gli allenatori sono educatori e devono insegnare lo sport, valori sani.
Urlare ai ragazzini, dare eccessiva importanza al risultato piuttosto che al divertimento e trasferire in campo frustrazioni umane, professionali, sportive o personali è quanto di peggio si possa fare, lede l’immagine del football e delle società (e fin qui, affari vostri) ma soprattutto, cresce dei ragazzi con valori non propriamente corretti.
Il football è un gioco e in un gioco bisogna innanzitutto divertirsi.

“Il compito del moderno educatore non è di disboscare giungle, ma di irrigare deserti.”
(C.S. Lewis)









Ultime News

To Top