IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Flag

LIFF Week 4: Ricapitoliamo i Bowl della Divisione Sud

LIFF Week 4: Ricapitoliamo il Bowl della Divisione Est

Oggi esaminiamo la Divisione Centro del campionato LIFF ed il doppio Bowl divisionale disputato a Terni:


Marines Lazio –

Proviamo a togliere Fierli, Rossi e Polidori ai campioni italiani… cosa cambia? Sembrerebbe nulla. A parte una partita decisa dalle trasformazioni con i Tiger Poggiofiorito, i campioni italiani portano a casa 6 vittorie e continuano a dominare imbattuti il campionato (ottimo innesto di Manuel Pallini ex-Steelers Terni al posto del centro del nazionale Fabrizio Rossi). Ora il Golden Bowl contro 5 delle prime 10 squadre italiane, il cui unico obiettivo sarà battere Marines… se scoprono come fare.

Nador (Panthers Parma) –

Esordio brillante dei parmensi, guidati da Monardi. Il primo giorno vincono con gli Hunters Roma e perdono 2 partite con Marines e Tigers; poi prendono le misure e nel secondo giorno infilano 3 vittorie consecutive con Steelers Terni, Marines Rookie lazio e Raiders Roma. Buona la prima – 8° posto in classifica e Golden Bowl (il bowl per le prime 10 classificate) conquistato all’esordio. Ora arrivano gli incontri difficili, quelli che ci daranno l’esatta dimensione del nuovo team di Parma che, almeno per adesso, mostrano ambizioni da Finalbowl.

Raiders Roma –

Risultati altalenanti per i Mingolis, che il primo giorno perdono con i Marines e vincono con Hunters e Grizzlies Roma, mentre nel secondo giorno vincono con i Tigers Poggiofiorito, ma perdono con Panthers Parma e Marines Rookie, scendendo al decimo posto in classifica, ultimo posto buono per il Golden Bowl. Il team è molto competitivo a pieno roster, ma appena ci sono 2/3 defezioni il livello cala. Zona playoff, difficile qualificarsi direttamente al Finalbowl

Tiger Poggiofiorito –

La sorpresa della giornata: due vittorie con Grizzlies Roma e Steelers Terni, ed una sconfitta di due punti con i Marines Lazio (che equivale ad una vittoria). Stessa prestazione il giorno dopo: sconfitta con i Raiders Roma ed altre due vittorie con Hunters e Grizzlies Roma per l’11° posto in classifica. Ottimo balzo in avanti, non abbastanza per il Golden Bowl, ma zona play-off centrata e possibilità di scalare ancora qualche posizione in classifica se il Silver Bowl porterà molte vittorie.

Steelers Terni –

Buono anche l’esordio dei padroni di casa, 3 vittorie (Grizzlies Roma, Marines Rookie Lazio 2 volte) e 3 sconfitte (Tigers Poggiofiorito, Panthers Parma e Marines Lazio); 13° posto in classifica, Silverbowl conquistato e posizione wildcard raggiunta al primo tentativo. Nonostante la perdita di Pallini (passato ai Marines Lazio) i ragazzi guidati dal QB Fringuelli si sono ben comportati e si annunciano come una squadra con cui bisogna fare i conti per la post season

Grizzlies Roma –

15° posto (ancora buona la posizione per le wildcard), anche loro andranno al Silverbowl – 2 vittorie (Marines Rookie Lazio e Hunters Roma) 4 sconfitte (Steelers Terni, Raiders Roma, Marines Lazio e Tigers Poggiofiorito) il roster era striminzito, ma la “zampa” è sempre dura a morire. Con il recupero di qualche altro giocatore i romani saranno un brutto cliente per tutti nel resto della stagione.

Marines Rookie Lazio –

18° posto (ultimo posto utile per le wildcard) 2 vittorie (Hunters Roma e Raiders Roma), e 4 sconfitte (Grizzlies Roma, Panthers Parma e Steelers Terni 2 volte) portano i giovani Marines al Silverbowl, dove cercheranno di togliersi qualche soddisfazione e mantenere l’ultimo posto utile per partecipare alla postseason. Piccoli marines crescono.

Hunters Roma –

Solo sconfitte per i cacciatori ( Panthers Parma, Marines Rookie Lazio, Raiders Roma, Grizzlies Roma, Marines Lazio e Tigers Poggiofiorito), giunti a Terni con un roster ridotto all’osso per problemi vari…. 21° posto in classifica per le vecchie glorie romane, che dovranno cambiar marcia per riuscire ad agganciare la post-season, impresa al momento difficile ma non impossibile.


Ora andiamo tutti a Ferrara – dove si disputeranno tre bowl (Golden, Silver e Bronze) con le squadre divise in 3 fasce di merito – una due giorni di flag di alto livello e divertente per tutti i teams, che giocheranno tutte partite in cui la differenza tra vittoria e sconfitta sarà davvero questione di “centimetri”. Vi aspettiamo al Cus Ferrara, in Via Gramica, sabato pomeriggio e domenica tutto il giorno per vivere insieme tutto il meglio del flag italiano, questa volta in vetrina in un colo solo.









Ultime News

To Top