IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Rubriche

La Sfida nella Sfida: Nick Garratt vs Pietro Marotta – U19 Wildcard

Pietro Marotta

Prima settimana di playoff per il campionato under 19 FIDAF e prima sfida fondamentale nelle wildcard. Il Game Of The Week, da cui traiamo la Sfida nella Sfida sarà lo scontro tra due squadre al top del football italiano. Rhinos Milano e Giants Bolzano, infatti, sono state sconfitte entrambe in semifinale IFL all’ultimo secondo, ma rappresentano l’elite degli ultimi tempi non solo tra i senior, ma sopratutto nelle giovanili. I meneghini, infatti, nonostante due larghe sconfitte contro i più titolati Seamen Milano, hanno guadagnato l’accesso alla post season meritatamente, a discapito degli Skorpions Varese e dei Crusaders Cagliari. Gli uomini di Argeo Tisma, invece, sono stati sorpresi dall’eccellente crescita dei Castelfranco Cavaliers, che gli hanno soffiato la prima posizione del girone, ma hanno contenuto gli attacchi di Saints, Bengals e Skeeters (giovanile delle Aquile), mantenendo comunque il secondo posto. Per la prima volta, non saranno i giocatori i protagonisti della Sfida nella Sfida. Vogliamo rendere omaggio anche a chi permette ai nostri atleti di ottenere soddisfazioni sul campo e di crescere come persone, ovvero gli allenatori. Per la prima di queste rubriche, due grandi rappresentanti, ovvero Nick Garratt (americano, defensive coordinator dei Giants) e Pietro Marotta (capo allenatore e defensive coordinator dei Rhinos).

NICK GARRATT

Spostatosi in Italia per questioni amorose, avendo seguito la fidanzata dell’epoca (che è diventata poi sua moglie), Nick Garrat corrisponde alla personalità di spicco che ogni giocatore vorrebbe trovarsi in campo per sviluppare le proprie abilità. Linebacker dell’università della California del Sud (USC), forse in quel periodo la miglior espressione del football difensivo made in USA, è stato allenato da Pete Carroll (head coach dei Seattle Seahawks campioni NFL nel 2014) e ha diviso il campo con giocatori del calibro di Clay Matthews. Dotato di grande spirito competitivo e da una mentalità vincente, ha contribuito a costruire una delle difese più temute dell’intero panorama giovanile italiano, sviluppando, oltre alle capacità tecniche dei suoi atleti, anche una tattica di gioco che prevede molti cambiamenti da fronte 3-3 a 4-2 e coperture, allo scopo di confondere gli attacchi avversari. La sua collaborazione con la squadra trentina non si fermerà al solo campionato giovanile, ma proseguirà nella stagione senior, dove aiuterà il suo organico a confermare lo status di miglior difesa del campionato IFL.

PIETRO MAROTTA

Entrato nelle luci della ribalta grazie alle prestazioni con i Daemons Martesana, Pietro Marotta rappresenta una delle eccellenze del coaching italiano. Già parte dello staff della nazionale under 19 e dopo un periodo difficile ma formativo nelle fila dei Lions Bergamo nel 2015, Pietro è entrato ufficialmente nel parco allenatori dei Rhinos Milano, per ora come head coach della giovanile under 19 e simultaneamente defensive coordinator della prima squadra. Allenatore innovativo e al passo con i tempi, è considerato tra i migliori esponenti dell’uso della tecnologia per il miglioramento delle perfomance degli atleti, sopratutto utilizzando il software di Hudl. Ha coinvolto buona parte della sua famiglia nell’amore per il football americano, essendo lo zio di Alessandro Vergani (Tackle dei Rhinos Milano e della Nazionale italiana) e padre di Samuele Marotta, autore di un’ottima stagione con i Daemons Martesana Under 16. La sua difesa è composta da una 4-2 atipica, in quanto una delle linee parte distante dalla linea di scrimmage, allo scopo di fornire migliore assistenza sulle corse centrali e, sopratutto, fermare le draw.


Prima importante sfida della postseason under 19, continuate a seguirci nella presentazione dei migliori esponenti del football nostrano

 

 









Ultime News

To Top