IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division I

Italian Bowl 2017, Rhinos e Seamen pronti ad un derby storico

prima divisione italianbowl

Finale attesa, finale pronosticata, Italian Bowl tutt’altro che semplice da raggiungere. Questo il resoconto in brevissimo di questo Campionato di Prima Divisione 2017. Per la prima volta nella storia, a contendersi il Johnny Colombo Trophy saranno due squadre della stessa città.

Un derby, il derby più importante della storia del football milanese e italiano.

Rhinos Milano contro Seamen Milano, con i marinai vincitori del sorteggio e che quindi giocheranno “in casa” l’incontro che si disputerà allo stadio Menti di Vicenza alle ore 21.00 di Sabato.

Storie diverse hanno accompagnato le due milanesi in avvicinamento all’Italian Bowl. Andiamo ad analizzarle per carpirne i dettagli

SEAMEN MILANO

Dopo aver sfiorato la finale lo scorso anno, i marinai hanno deciso per un cambio di rotta importante. Niente più Paolo Mutti come capoallenatore, cambiato il trio americani + oriundo. Dopo un periodo di assestamento, risultato in un derby perso, l’attacco guidato da Luke Zahradka e dal forte ricevitore Reece Horn ha trovato il giusto timing, diventando uno dei migliori fronti offensivi sui giochi di passaggio. Anche sulle corse le performance sono state adeguate, grazie ad un’altra splendida stagione di Danilo Bonaparte. In difesa, Paul Morant ha colmato il vuoto lasciato da Guthrie in più di un’occasione l’anno scorso, mentre l’innesto di Lorenzo Dalle Piagge ha reso la Dline blue navy ancora più competitiva. Ma ciò che continua a stupire della squadra di Marco Mutti è la capacità di trovare giocatori di ottimo livello all’interno del proprio vivaio, molti dei quali appartenenti alle giovanili. Ed è grazie a questo affiatamento di gruppo che i Seamen sono riusciti in un’impresa che alla fine del secondo quarto della semifinale contro i Panthers Parma sembrava impossibile. Sotto 20-3, gli uomini di Coach Addona hanno totalmente ribaltato lo score grazie a 27 punti di Stefano Di Tunisi, staccando il ticket per Vicenza.

RHINOS MILANO

Messa in cantina la Perfect Season nel 2016, la dirigenza neroarancio si è mossa per costituire un team in grado di competere anche a livello europeo. E se almeno in regular season non sono arrivate sconfitte, ancora brucia nel cuore degli appassionati dei rinoceronti la sconfitta di misura in finale di EFL ad opera dei Black Panthers Thonon. Nonostante questo, il passo avanti rispetto all’anno scorso è netto, sopratutto difensivamente. Se l’attacco guidato da Chris Ault è ancora la stessa schiacciasassi dell’anno scorso, la difesa è cresciuta esponenzialmente, diventando una saracinesca sulle corse e riuscendo a spegnere ogni attacco dall’inizio del campionato. E tutto questo, nonostante l’assenza di Johnatan Mcneal, squalificato per doping in Aprile (sostituito dall’olandese Dylan Bakker), e il periodo di assenza di Nick Ricciardulli, arrivato alla fine di Maggio in splendida forma. Dopo la sconfitta in terra francese, i Rhinos hanno vissuto un altro incubo nei primi due drive della semifinale. I Giants Bolzano sono partiti con il piede giusto, andando sopra 0-14. Ecco però che l’orgoglio neroarancio è venuto fuori alla grande, riuscendo a chiudere la partita all’inizio del terzo quarto. L’occasione è di quelle ghiotte, quindi. I Rhinos si presenteranno a Vicenza alla ricerca di una vittoria back to back, contro i cugini Seamen. Uno spettacolo da non perdere.

IL PRONOSTICO

Difficile cercare un favorito in una partita secca di questo peso. Possiamo però analizzare le probabili tattiche che le due squadre mostreranno all’inizio dell’incontro.
I Seamen hanno nel gioco aereo la capacità maggiore, con davvero tante armi a disposizione (a cui potrebbe aggiungersi Gianluca Santagostino, di ritorno dall’esperienza messicana per questa partita). Difensivamente invece, gli uomini di coach Beverly sono chiamati ad un’impresa. Tranne i Panthers Parma, nessuno è ancora riuscito a mettere una pezza sulla profondità offensiva e sulla forza dell’attacco Rhinos. Morant e compagni sono chiamati quindi ad un extra effort per tentare il colpaccio.

I Rhinos proveranno ad imporre il loro gioco di corsa, così per fatto per tutti questi due anni, contro qualunque avversario. La fiducia (ripagata) alla linea d’attacco allenata da coach Vecchi ha sempre garantito ottimi risultati, togliendo pressione a TJ Pryor e lasciandolo ancora più libero di lanciare pochi ma precisi passaggi. A portare il pallone poi c’è l’imbarazzo della scelta. Pryor, Ricciardulli,Querzola e Cira sono un quadretto difficilmente riscontrabile in Italia. Su questo si basano le speranze e certezze offensive di Chris Ault. La difesa di Coach Lorandi dovrà continuare nel proprio mantra nel bloccare le corse, ma l’obiettivo principale sarà mettere pressione a Zahradka.

Insomma, una sfida pazzesca in un contesto perfetto. La diretta televisiva dell’Italian Bowl sarà di Fox Sport, canale 204 del bouquet di Sky, ma IFL Mag sarà presente come al solito a questa manifestazione, con un diretta radio presentata da Giovanni Ganci, Tony Federico e Dario Michielini, che vi terranno compagnia prima, durante e dopo l’incontro con ospiti e protagonisti (sì… anche Calvin Johnson).

Una sfida da non perdere. Un derby incredibile, per il meglio che il nostro football possa offrire.

Seguila con noi.









Ultime News

To Top