IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
IFL Power Rankings

IFL Power Ranking 2016 – numero Zero

IFL Power Rankings

Anno 2016, la IFL riparte alla grande, ed anche quest’anno è caccia ai Seamen campioni in carica. Ormai le squadre sono state completate (o quasi), ed a pochi giorni dal kick off la preview del Power Ranking è la seguente:

#1 Seamen Milano

Come lo scorso anno non si possono non dare per favoriti i marinai, anche se il 2016 ha l’aria di essere un campionato ancora più competitivo di quello precedente (che tra il pubblico e gli addetti ai lavori, è stato definito uno dei più belli degli ultimi anni). Molte le assenze dichiarate e tanti i cambi, non ci sarà più Jonathan Dally, vera anima dell’offense bicampione d’Italia, ma i tre import (oriundo in linea d’attacco), sapranno compensare con il forte gruppo italiano. Favoriti per forza!

#2 Panthers Parma

Vicecampioni per due anni di fila dopo 4 titoli consecutivi, difficilmente vorranno fare ancora i comprimari, e infatti il mercato import la dice lunga sulle mire dei ducali che portano a casa due ex NFL: Demetrius Wilson (WR da San Diego Chargers) e Alan Turner (DB da KC Chiefs). Pronti a riprendersi il trono?

#3 Rhinos Milano

Ormai non più outsider, i Rhinos dopo aver sfiorato il Superbowl 2015 ripartono con tre mosse chiave: la riconferma del quarterback TJ Pryor, l’ingaggio del guru della pistol offense Chris Ault e l’innesto di italiani di qualità. Se il coaching staff (rinnovato ampiamente) saprà amalgamare bene il tutto, saranno una delle potenziali aspiranti al Superbowl. Pronti a diventare protagonisti.

#4 Marines Lazio

La stagione 2015 si era infranta contro i Rhinos proprio quando sembrava che il Girone Sud avesse le carte in regola per reclamare un posto a tavola, e con gli innesti di questa stagione c’è da scommettere che quest’anno sarà l’anno giusto per tornare a reclamare il podio della IFL. Vincenti si diventa.

#5 Dolphins Ancona

Per i marchigiani vale, più o meno, lo stesso discorso dei laziali, i Dolphins sono una realtà di alta qualità, il mercato ha visto un notevole rinforzo soprattutto in difesa con l’innesto di due import (LB e DB oriundo) provenienti dagli Stati Uniti. Non sarà facile segnare ai delfini!

#6 Giants Bolzano

Finto #6 posto per la squadra altoatesina che conferma Germany in difesa insieme al RB Sanvido (oriundo) e al quarterback Peterson. I Tisma boys sono noti per partire sempre in sordina, dipenderà molto dall’intesa che avrà l’attacco e da come verranno somatizzate le partenze di alcune pedine importanti. Pericolosi!

#7 Lions Bergamo

I leoni tornano ad occupare i piani alti della IFL e lo faranno con un reparto italiani di gran qualità, in parte prodotto interno del vivaio campione d’Italia under 19, e con l’ingaggio di 3 import, un quarterback (Jordan Moore), un fullback (Vincent Romano) ed un difensore polivalente (Chris Little Jr). La ciliegina sulla torta è coach Doug Cosbie che torna a Bergamo dove è stato offensive coordinator nel 2010.

#8 Guelfi Firenze

Outsider di questa stagione, saranno la vera mina vagante del Girone Sud grazie alla loro grande organizzazione ed all’innesto di tre import che daranno ad una squadra di livello la giusta dimensione per gareggiare in IFL. Un quarterback, un defensive back ed un uomo di linea (oriundo), saranno le armi in più di una squadra che punterà direttamente ai playoff. Altro che cenerentola!

#9 Aquile Ferrara

Un linebacker ed un ricevitore gli import dei ferraresi, con la conferma di Scaglia in cabina di regia. Obiettivo dichiarato: playoff. La squadra diretta da Mantovani ha inoltre rinforzato adeguatamente i reparti di linea, pertanto potrà essere una delle aspiranti alla post season del Girone Sud. In crescita!

#10 Giaguari Torino

Squadra ben rinforzata rispetto allo scorso anno, in cabina di regia arriva un import e questo cambia completamente il volto della squadra rispetto allo scorso anno, sarà Kevin Arduino a raccogliere la sfida, e lo farà insieme a Lou Cotrone, oriundo polivalente che potrà giocare attacco e difesa. In difesa confermato Chris Salvi nel ruolo di DB. Se l’attacco inizierà a girare regolarmente, potranno dire la loro. Imprevedibili.

#11 Grizzlies Roma

I romani quest’anno potrebbero doversi “accontentare” di una stagione di transizione. Con la partenza di Davide Mingoli, unico spunto interessante è l’ingaggio di Hoffman, quarterback che lo scorso anno guidava i Briganti Napoli, ma che da solo non potrà promettere miracoli. Il gruppo di italiani tuttavia è di valore, e lo dimostrano i risultati juniores degli ultimi anni. L’ossatura della squadra sarà infatti composta anche da importanti innesti del vivaio. Irriducibili.

#12 Warriors Bologna

Fanalino di coda del Power Ranking numero Zero, i Warriors che anche in questa stagione porteranno avanti il progetto “All Blue”, solo italiani in squadra. Tanti giovani in arrivo dal vivaio, ma anche il rischio di non essere competitivi in un girone, quello Sud, che quest’anno sembra aver deciso di colmare i gap con gli avversari del nord. Romantici ma destinati a soffrire.

Considerazioni finali

Il Girone Nord anche quest’anno sembra dominante rispetto al Sud, molti i rinforzi e soprattutto molti oriundi in campo (ad eccezione di Panthers e Rhinos) a rinforzare le squadre (e la nazionale).
Tuttavia il Girone Sud rispetto allo scorso campionato ha fatto un salto di qualità non indifferente. Se Marines e Dolphins si potevano già considerare all’altezza delle potenze “nordiste”, di certo alzerà la competitività l’innesto di una squadra tosta come i Guelfi Firenze, che con l’ingaggio di tre import non fanno pensare ad un campionato da cenerentole. Anche le Aquile Ferrara con due USA in campo e gli innesti italiani nelle linee sono passati tra i papabili per i playoff. La ciliegina sulla torta di questo girone potevano essere i Grizzlies, ma il solo Hoffman non potrà garantire miracoli, mentre il gradino più basso sarà tutto per i Warriors (almeno sulla carta), ma solo per l’assenza di top player USA.









Ultime News

To Top