IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
IFL Power Rankings

IFL Power Ranking 2015 – Week 7

IFL Power Rankings

La settima giornata di IFL ci regala la sorprendente, quanto netta, vittoria dei Rhinos sui Giants ed il ritorno alla vittoria dei Panthers. Bene i Marines.

Settima giornata di IFL che va in archivio con il risveglio prepotente dei Rhinos Milano che superano fin troppo facilmente i Giants Bolzano rimescolando le carte del girone Nord, ora nessuno (forse a parte i Seamen) è più sicuro della griglia playoff. Nel girone Sud tutto come da copione, vincono i Marines nel derby, i Dolphins (non senza fatica) a Ferrara, ed i Warriors in scioltezza a Napoli. Completa la giornata la vittoria di Parma su Torino che dice praticamente addio alla possibilità di arrivare 4°.

Ma passiamo al power ranking dopo la Week 7:

[dropcap]1[/dropcap]Seamen Milano (5-1) – Giornata di pausa per i Seamen che perdono in Francia il treno playoff per la Champions League. Per ora comunque rimangono i super favoriti per la vittoria finale.


[dropcap]2[/dropcap]Marines Lazio (7-0) – Cammino sempre più immacolato per i laziali che vincono il derby capitolino contro i tenaci Grizzlies. La partita viaggia molto sugli episodi, i Marines entrano solo una volta nella red zone degli orsi perchè segnano molto sui big play: tre bomboloni di Dodd e una supercorsa da 75 yards di Latini stendono i blu arancio.


[dropcap]3[/dropcap]Rhinos Milano (4-3) – Non ce ne voglia nessuno ma questa settimana la corona d’alloro è per i Rhinos che battono la capolista Giants in modo netto, e per una volta senza sbavature (o quasi) negli special team. La squadra di Trabattoni ha in Pryor un top player che comunque è ottimamente supportato dal suo attacco, e la difesa cresce a vista d’occhio. Ad eccezione del derby (senza Pryor), il team milanese ha lasciato sul campo due sconfitte di misura con Giants e Panthers frutto di errori negli special team, se risolvono questo problema, la gerarchia del girone Nord potrebbe subire inaspettati sconvolgimenti.


[dropcap]4[/dropcap]Panthers Parma (5-2) – Vincono ancora i Panthers, certo Torino non è stato un test probante al 100% ma dopo la pessima prestazione contro i Seamen (complici i tantissimi infortuni) e la vittoria così così a Milano contro i Rhinos, sembra tornato il sereno per la truppa di Papoccia. Sarà stata l’aria del Tardini o il ritorno di molti assenti, ma questa settimana la squadra ducale ha decisamente convinto con una buona prestazione.


[dropcap]5[/dropcap]Dolphins Ancona (6-1) – Un gradino indietro per i Dolphins, ma solo per la splendida settimana di Rhinos e Panthers. Meno brillante e preciso del solito Zahradka, solita sicurezza Silot Pajan, ma i marchigiani si fanno riprendere due volte dalle Aquile e solo nel quarto periodo riescono a prendere il largo con un field goal ed un touchdown, buon per loro che ai ferraresi non riesca l’onside kick.


[dropcap]6[/dropcap]Giants Bolzano (5-2) – Crollo quasi verticale per i Giants che a Milano perdono malissimo. Ok le assenze, ma in attacco poche idee e molto confuse per il Tisma Team, che le prova tutte, mescolando le carte con Morant e Adams ma senza riuscire a fare gioco. Al rientro degli infortunati forse le cose gireranno meglio, ma oggi i Giants rischiano di perdere il secondo posto perchè i Panthers sono in trend positivo e i Rhinos nello scontro diretto hanno ribaltato il gap di 9 punti dell’andata.


[dropcap]7[/dropcap]Warriors Bologna (4-3) – I Warriors tornano alla vittoria dopo lo scivolone contro Ferrara. Napoli è regolata con un netto 33-0 e la contestuale sconfitta delle Aquile coi Dolphins regala ai bolognesi la tranquillità del 3° posto quasi matematico.


[dropcap]8[/dropcap]Aquile Ferrara (2-5) – Poco gioco in attacco ma molta intensità in difesa, le Aquile rischiano di fare il colpaccio contro Ancona, ma Perkins non è abbastanza per muovere da solo l’attacco, e la sfida coi Grizzlies per il quarto (ed ultimo) posto playoff del 31 maggio diventa lo spartiacque della stagione.


[dropcap]9[/dropcap]Grizzlies Roma (2-5) – Rimangono al 9° posto i Grizzlies, veramente poco quello fatto dall’attacco capitolino nel derby. Un po’ meglio la difesa, anche se prende delle cantonate che portano inevitabilmente in touchdown gli avversari. Troppi big play concessi, ma contro le Aquile se la possono giocare per l’ultima casella playoff.


[dropcap]10[/dropcap]Giaguari Torino (1-6) – Sconfitta netta per i Giaguari a Parma, anche per loro forse ha influito l’aria del Tardini? Fatto sta che non riescono a capitalizzare nemmeno i 3 intercetti (2 di Panato e 1 di Quattrocolo) su Monardi, e forse è proprio per questo che il risultato non è ancora più rotondo. L’attacco stenta, ne Jackson ne Ovesen hanno i numeri per trainare la squadra.


[dropcap]11[/dropcap]Lions Bergamo (0-6) – Pausa per i Lions che ritorneranno in campo sabato 16 contro i Seamen, e difficilmente il record potrà annoverare il numero 1 nella casella delle vittorie. Per quello bisognerà aspettare il 31 maggio, quando i leoni orobici si giocheranno la salvezza controi i Giaguari sul proprio campo.


[dropcap]12[/dropcap]Briganti Napoli (0-7) – Nulla da aggiungere per i Briganti di quanto non si dica già ogni settimana. Il 33-0 casalingo subito contro i Warriors è l’ennesima sconfitta che non aggiunge nulla al bagaglio dei napoletani.









Ultime News

To Top