IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
#ASSOFOOTBALL

The Growth of a Game Skills Camp, in campo con l’Europa

The Growth of a game, Skill camp

Quando si è all’inizio della propria carriera sportiva ogni camp dello sport che si pratica può essere divertente e educativo. Quando invece ci si trova ad avere un bagaglio di esperienza abbastanza corposo, partecipare a camp di livello in grado di darti “qualcosa di più” è fondamentale per progredire nella propria formazione sportiva. Quando si prendono alcuni tra i migliori Coach d’Europa, si portano in unico luogo e si chiede loro di insegnare a degli atleti, entrambe le condizioni di cui sopra possono essere soddisfatte. Ed è proprio questo ciò che stiamo cercando di fare insieme a The Growth of a Game, l’ultimo partner di #ASSOFOOTBALL.

La mission dell’organizzazione coincide con la nostra: diffondere il football, in questo caso in Europa, con il preciso scopo di far incontrare non solo gli allenatori, ma anche gli atleti del nostro sport. Un camp di questo genere, infatti, non si era mai visto e mentre ci chiediamo il perché, diveniamo sempre più consapevoli del fatto che finalmente le frontiere iniziano ad aprirsi e ci chiediamo: cosa e quanto potremmo imparare dal football europeo e quanto gli altri potrebbero imparare da noi? Quali possono essere i vantaggi di un contatto nuovo come questo e quali possibilità cela?

In America i camp estivi sono considerati uno dei momenti più importanti di scouting. Gli allenatori delle squadre accorrono per studiare i nuovi prospetti, tenerli d’occhio e poi cercare di aggiungerli alla propria squadra. L’occasione è unica. Certo, il sistema italiano non ricalca quello statunitense, ma dov’è scritto che oltre alle esperienze collegiali oltreoceano, non ne possano esistere altre, differenti, in Europa? Allenarsi di fronte ad allenatori di altre nazioni può essere a tutti gli effetti un’occasione di reclutamento importante che cela possibilità inesplorate.

Parlando del gioco in sé, poi, per chiunque abbia avuto occasione di osservare partite di football di campionati di altre nazioni, è palese (a volte di più, altre di meno), come non solo il livelli di gioco, ma anche le tipologie di football espresse in campo, possano essere profondamente differenti dal quelle che vediamo nel football italiano. L’allenamento con allenatori provenienti da altre realtà sportive, campionati o squadre, può essere l’occasione per valutare il gioco da differenti punti di vista e considerare aspetti dello sport prima non considerati.

Questo non vale solo per i giocatori che parteciperanno al camp nei giorni di sabato e domenica, ma anche per gli allenatori che vorranno prendervi parte e ai quali sarà dedicato un venerdì di clinic in cui sarà possibile confrontarsi con colleghi in cerca di nuove prospettive. Al camp saranno presenti nomi di rilievo in Europa. Ci riferiamo a Daniel Levy, capo allenatore degli Eagles di Varsavia, Tyler Harlow, coach a capo dei Cineplexx Blue Devils, squadra austriaca, Kim Ewè allenatore capo dei nostri Cavaliers Castelfranco, anche WR Coach del Blue Team Italia e molti altri nomi degni di nota.

Dietro al nome The Growth of a Game Skills Camp, che si terrà a Bergamo nei giorni 16-18 settembre, c’è un grande disegno organizzativo di attività, incontri e obiettivi di portata Europea. Parliamo di qualcosa di nuovo e diverso, che fino ad oggi era mancato e che già a partire dal 2017 esploderà nelle sue potenzialità, per vedersi concretizzato in un programma europeo di circa 17-20 appuntamenti accessibile a chiunque, ma solidamente basato nel nostro continente. Già da oggi, grazie all’impegno di #AF, l’Italia ne è parte.

La palla, come sempre, adesso passa a voi, voi che potete con la vostra presenza contribuire attivamente allo sviluppo del football crescendo come atleti ed entrando in contatto con realtà nuove in grado di far evolvere sempre di più il nostro sport. Ai giocatori di qualsiasi ruolo dai 15 anni in su, diciamo che è il momento di iscriversi; ai Coach di qualsiasi livello e campionato, che è il momento di accreditarsi. Non perdete la possibilità di essere oggi, una parte integrante del domani. Come diceva qualcuno, il futuro è adesso.









Ultime News

To Top