IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
FIDAF

FIDAF chiama l’Europa del Football a Roma

FIDAF cavazzuti emilia

Nonostante le informazioni sulla divisione che vive ormai nel football europeo da qualche tempo siano limitate, è chiaro ormai a tutto il popolo del nostro sport che la situazione sia ai limiti del grottesco.

L’ultima news, che parlava di due fazioni (una tenuta a New York, con gli USA in testa, l’altra IFAF Paris, con Tommy Wiking capo auto-eletto), aveva raccontato l’espulsione di alcune federazioni dalle prossime competizioni Europee. Come abbiamo visto, però, queste erano più delle provocazioni con difficile seguito fattuale.

Il senso di stanchezza e rassegnazione che già vi pervade dopo queste poche parole forse ha trovato un rimedio. E l’Italia è salita in cattedra per questo. Insieme ad altre nazioni (Austria, Repubblica Ceca, Israele, Slovenia, Slovacchia, Romania e Serbia) e per mano del Presidente Leoluca Orlando, la FIDAF ha convocato tutte le federazioni di football per un meeting il 26 Novembre a Roma nella sede del CONI.

orlando

E’ la prima vera presa di posizione della FIDAF sulla questione. Fino a questo momento, infatti, durante le riunioni l’Italia aveva sempre avuto un comportamento quanto più “svizzero”, senza mai schierarsi apertamente da una parte o dall’altra. Come indicato sull’articolo di American Football International, l’unione del Football Americano Europeo è fondamentale, sia per il numero di nazioni coinvolte (più di tutti gli altri continenti), sia per l’importanza che svolge per lo sviluppo del nostro sport. Perchè sia possibile, la FIDAF ha deciso per la sospensione della candidatura di Orlando alla vicepresidenza di IFAF e di Manfredi Leone come Board Member di IFAF Europe.

Nella seconda parte della lettera di Leoluca Orlando, oltre a riaffermare quanto le divisioni abbiano fatto sprecare troppo tempo e denaro, si fa il punto sulla possibile decisione del CAS (la Corte dell’Arbitrato dello Sport). La delibera di questo ente, chiamato per definire ufficialmente quale delle due federazioni sia legittimata a comandare, potrebbe però non calmare la situazione.

L’obiettivo dichiarato quindi è proprio muoversi in anticipo. Creare “un nuovo accordo, che parli di argomenti riguardanti il football e non delle proprie opinioni (…) cercare i punti in comune e collaborare con tutte le federazioni Europee, a prescindere dalla decisione del CAS”. L’invito è rivolto a tutti, che siano filo-USA o filo-Wiking, per parlare principalmente di:

  • Competizioni Europee Nazionali
  • Competizioni Europee per Club
  • Proposte per lo sviluppo del Football in Europa

E’ il primo tentativo di una federazione di dipanare le divergenze e muoversi nella stessa direzione. L’Italia è scesa in campo per il Football, vedremo quante nazioni accetteranno l’invito.









Ultime News

To Top