IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division II

Div II, in Week 6 il responso interdivisionale

Div II Week 6 Recap 2018

Un interessante week end di football americano è passato regalando, in Div II, nove match inter-divisionali di quelli che aprono un po’ gli occhi sui possibili scenari della post season. Con i gironi posti a confronto, molte forze in gioco si sono rivelate per quello che in realtà sono, confermando qualche dubbio, sorprendendo quando necessario e lasciando come sola ombra di dubbio la possibilità che alcune squadre possano essere state protagoniste di una “giornata si” o di una “giornata no”.

Sul campo dei Warriors, Frogs di Legnano sono stati a dir poco massacrati. Ormai è chiaro che la squadra non sia nel posto giusto. Le rane sono semplicemente sopraffatte da un campionato tanto più grande di loro e non possono che andare nella direzione di cui si vocifera: quella in cui, internamente, si rifletterebbe sul futuro molto prossimo di questo 2018. Warriors sempre più primi nel girone e, difensivamente parlando, ancora inviolati. Frogs a 228 punti subiti e nessuno segnato. 77-0.

Partita spettacolare in quel di Busto Arsizio, dove i Blue Storms hanno ospitato gli Sharks Palermo. Una partita iniziata con un field goal dei padroni di casa, dopo poco rimontati e superati da un TD isolano. Segue un TD dei BS e un assalto finale degli squali che prima vengono fermati tre volte su una yard dall’end zone e poi si vedono stoppato il field goal della vittoria. I Blue Storms vincono al cardiopalma una partita importante, gli Sharks perdono, ma ormai è definitivamente chiaro che questa è la loro lega e che continueremo a vederne delle belle. 9-7.

Come previsto la partita tra Skorpions e Knights (25-18) ha raccontato un grande equilibrio lungo tutto l’incontro, ad eccezione del primo quando a segnare senza replica sono stati i padroni di casa. Questo è un segnale che chiarisce quanto sia importante il peso dei singoli gironi. Una squadra ultima nel proprio girone potrebbe occupare posizioni maggiori in un altro e, viceversa, una squadra in prima posizione nel proprio girone potrebbe, in un altro, trovarsi ad occupare posizioni più alte.

Sarà questo il caso degli Hammers che primi nel loro girone, all’inter-divisionale si sono trovati contro i Red Jackets ultimi nel proprio gruppo. Sonora la sconfitta dei martelli verdi che, probabilmente complice una giornata-no, non sono mai riusciti a raggiungere l’end-zone avversaria subendo però 14 punti. Una sconfitta che riporta i ragazzi di Monza Brianza con i piedi per terra, senza minare il loro percorso che rimane sicuro del primo posto nel gruppo.

Tra Cavaliers e Mad Bulls la partita è stata più combattuta del previsto. Anche in questo caso il vantaggio finale è stato conquistato dai padroni di casa nel primo quarto di gioco. 12-0 per Castelfranco nel primo quarto, poi sostanziale equilibrio senza quel cambio di marcia che sarebbe servito ai tori pazzi per fare proprio l’incontro. I Cavaliers vanno 3-1 nel girone e si aggrappano al secondo posto dello stesso in attesa che i Mastini facciano il loro gioco. 31-18.

Non si nutrivano grandi dubbi sulla vittoria dei Bengals Brescia sui Raiders West Coast. Sempre difficili da sconfiggere in casa, le tigri hanno mantenuto imbattuta la propria end-zone andando a segno per ben tre volte durante l’incontro. Diventa interessante la sfida per il secondo posto ingaggiata con gli Hogs nel girone F. Per Brescia è dura, ma non impossibile. Servirà portare a casa lo scontro diretto. Raiders ultimi nel girone ma con lo spirito giusto per onorare il resto del campionato. 21-0.

Sembra definitivamente ingranata la nuova marcia dei Braves che, in casa contro i Daemons, concedono 6 punti per segnarne 34. Più tranquillità in campo, ma da dimostrare c’è ancora molto, specie perché il secondo posto nel girone, complice la presenza di questi sorprendenti Sharks, non sarà così facile da ottenere. Per quel che riguarda i Daemons non dovrebbero avere problemi a mantenere il secondo posto nel girone, ma ai playoff – ammesso il loro accesso – sarà tutta un’altra storia. 34-6.

I Crusaders cadono in casa contro i Vipers. Gli isolani come sempre giocano di cuore, ma non basta per respingere l’assalto di una squadra che vive un momento particolarmente felice. Sul record di 4-0 le vipere siedono in testa al proprio girone e attendono i play-off come un bambino la vigilia di natale. I Vipers vorranno mettersi alla prova come d’altronde da anni continuano a fare i Crusaders. Il cui percorso, per quanto in salita, continua. 17-49.

Non resta che parlare del game of the week tra Pretoriani Roma e Saints Padova. La lunga trasferta dei santi e l’idealizzazione dei romani come “la corazzata fatta per vincere” avevano portato molti a sbilanciarsi verso un pronostico in favore dei capitolini. Eppure ad aggiudicarsi l’incontro sono stati i padovani, ma non in modo così scontato come si potrebbe pensare guardando ad uno scarto di 15 punti. La partita è rimasta in equilibrio fino allo scadere, ma poi si sa, nello football vince chi commette meno errori. Con i Saints in vantaggio di 7 punti e palla nelle 20 yard avversarie, nel quarto quarto i romani sono colpevoli di aver commesso un fumble che, ricoperto dagli avversari, ha visto ribaltare il campo e portare ad un secondo TD di distanza. Se i Pretoriani sono “un pochino meno corazzata”, i Saints sono un po’ più “la squadra da battere”. Cosa certa è però che le squadre saranno protagoniste entrambe protagoniste della post-season e che un secondo incontro tra le due potrebbe portare ad un risultato diverso. Non resta che sperare che più avanti si incontrino di nuovo. 20-35.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo redazione@iflmagazine.it, al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Luca Correnti, Tony Federico, Ganci, Andrea Ghezzi, Simone Mingoli, Andrea Mirenda, Rendall Narciso Grafica: Paolo Re, Battista Battino Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Coordinatore IFL Mag TV: Andrea Ghezzi Contenuti Video: Andrea Ghezzi, Andrea Gaia Re Coordinatore IFL Mag Radio: Andrea Ghezzi Contenuti Radio: Andrea Ghezzi, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Luca Correnti, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: redazione@iflmagazine.it

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top