IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Nazionale

Davide Giuliano difende sui social la “nostra Nazionale”

Davide Giuliano

Haters, polemici e “complottisti”. Più in generale, detrattori. La lista potrebbe andare oltre, ma quello del football è un “piccolo mondo” (a voi decidere se continuare a pensarlo) e possiamo fermarci qui. Tutti i nominati, ma proprio tutti, si sono affacciati alla finestra per parlare male di una Nazionale – quella italiana – che in una insospettabile domenica pomeriggio di Castel Giorgio, in quel felicemente ritrovato Vince Lombardi Stadium, “ha avuto il coraggio di perdere” contro la (fino a ieri) temibile Francia. A quel punto i “se”, seguiti dagli inesorabili “ma” del caso – due parole che con lo sport proprio non vanno d’accordo – si sono letteralmente sprecati.

Il web è custode di tutti quei pareri negativi, ma anche – forse a sorpresa, forse no – di quelli positivi; ed uno in particolare ci interessa oggi: quello dell’Head Coach della Nazionale, Davide Giuliano. Da sempre molto “social”, l’uomo a capo del Blue Team non si è sottratto dal dire la sua e noi, di rimando, vogliamo riportare integralmente le sue parole:

Davide Giuliano

L’intervento di Davide Giuliano

Ai signori che:

– siete pazzi a giocare contro la Francia
– ve ne faranno 60 e non prenderete un primo down come contro la Germania qualche anno fa
– non siete al loro livello e misurarvi con loro metterà solo in luce i vostri difetti
– sei un presuntuoso
– avrai bisogno anche di quelli che non ti seguono, non fare promesse che non puoi mantenere
– ormai non hanno più fiducia in te e nella Nazionale
– ma tizio non è nemmeno primo nelle statistiche
– ma caio gioca in terza divisione
– il tuo coaching staff non è preparato
– sì ma erano solo seconde linee
– sì ma erano fuori forma e stanchi
– sì ma quelli veri ve ne facevano 60

La Nazionale Francese aveva a roster circa 15 giocatori dell’ultimo mondiale, 1 titolare dei Braunschweig Lions (GFL), 1 titolare dei Seinajoki Crocodiles (Finlandia), il resto sono titolari delle migliori squadre Francesi, un livello di football che tanti definiscono inarrivabile per noi, mancavano il QB oriundo ormai 40enne (così come tutti gli altri oriundi) e il QB titolare, infortunato. Tanti di quelli che hanno disputato l’ultima coppa del mondo o non giocano più o non sono stati richiamati (e ci sarà un motivo) (a richiesta metto a disposizione lo scouting completo di tutti i giocatori a roster). Ha fatto un camp di 4 giorni per prepararsi a questo incontro.

La Nazionale Italiana aveva a roster 11 dei titolari degli ultimi europei, 13 esordienti assoluti, tutti titolari delle loro squadre italiane, hanno fatto un camp di 1 giorno per prepararsi a questo incontro ed hanno semplicemente, ineluttabilmente, sfrontatamente affrontato gli avversari guardandoli negli occhi senza alcun timore reverenziale.

Sminuire quello che hanno fatto i giocatori, gli allenatori, lo staff in genere domenica sera è da meschini ma per fortuna ho una squadra di persone intelligenti che sanno misurare sé stessi e che stanno acquisendo consapevolezza di dove si può arrivare lavorando sodo. Non abbiamo vinto, abbiamo fatto dei piccoli errori che a questo livello fanno purtroppo la differenza e dai quali impareremo di certo.

Chiedo scusa a chi si è accorto che non ero particolarmente contento alla fine della partita, detesto perdere.
Sono grato per i messaggi privati di complimenti, ma forse ciò che serve veramente sono gli attestati pubblici di stima e congratulazioni per i giocatori, loro sono la Vostra Nazionale.

L’unica cosa che sento di dire è che era solo un’amichevole e il suo valore è pari a tutte le precedenti amichevoli, il vero ballo inizia tra poco più di un mese e il lavoro da fare è ancora tanto, ma di una cosa sono certo, le strade in salita mietono sempre tante vittime e quelli che arrivano in cima sono sempre e solo i migliori, loro, i miei giocatori, i miei allenatori e il mio staff presente domenica sera sul campo di Castelgiorgio sono i migliori!

VERY Proud of my Blue Team.

PS: Quando l’allenatore avversario a fine partita ti chiede la rivincita forse, dico forse, il tabellone racconta una storia leggermente diversa dalla realtà.

Everything you do matters ‪#‎GoBlue‬ ‪#‎GoItaly‬

Fino ad oggi Davide Giuliano si è dimostrato essere il primo uomo-squadra di questo Blue Team. Nei mesi passati, infatti, il capo allenatore degli Azzurri si è distinto per aver sempre difeso i suoi ragazzi e per essersi fatto carico delle sue responsabilità; viene in mente Pero e la difficile prova contro l’avversaria Svizzera. Che tutto ciò venga percepito dagli appassionati lo dimostra il fatto che lo stato che abbiamo riportato è stato più volte condiviso sui social riscuotendo molti consensi. Un po’ come dire che se il percorso che porta all’Europeo di Lignano è breve più di quanto non si pensi e si sa  bene che le critiche sono già dietro l’angolo, i tifosi di questa maglia ci credono davvero. L’appoggio del pubblico è grande e sui social media, in modo simpatico e blasfemicamente irriverente, “i soliti” dei Meme si sono divertiti a farlo capire così.

Davide Giuliano

www.anygivensunday.it

 









Ultime News

To Top